Tu come la faresti la flat tax? Simulazioni per vedere gli effetti.

Attualmente, chi non supera il reddito di 8.174 € non paga l’IRPEF (Imposta sul Reddito delle PErsone Fisiche);  tutti gli altri pagano in base ad aliquote differenziate e progressive per ciascuna parte del reddito, secondo 5  scaglioni: il 23% per il primo scaglione (fino a 15.000 € lordi); il 27% per il secondo scaglione (da 15.001 a 28.000 €); il 38% per il terzo scaglione (da 28.001 a 55.000 €); il 41% per il quarto scaglione (da 55.001 a 75.000 €); il 43% per il quinto scaglione (la parte di reddito che supera i 75.000 €.

Ora il Governo si appresta a cambiare alcune aliquote e forse a ridurre gli  scaglioni da 5 a 3.
Salvini, che intende rappresentare gli interessi del ceto medio (che in Italia comprende circa il 50% della popolazione: commercianti, artigiani,  impiegati, militari,liberi professionisti, clero), propone un’aliquota del 15% sui redditi familiari fino a 50.000 € (si parla di redditi del nucleo familiare e non dei singoli contribuenti come ora). Attualmente, questa vasta e molto varia platea di contribuenti si estende dal 2° al 3° scaglione, cioè dai 15.000 ai 55.000 € di reddito.

Facciamo un  paragone tra il sistema attuale e quello proposto:

due coniugi ciascuno con un reddito di 25.000 € (circa 1.400 € netti al mese) oggi pagano 6.150 € ciascuno di IRPEF; con la flat tax proposta pagherebbero complessivamente 7.500 €, cioè 4.800 € in meno.

Invece, per due coniugi ciascuno con un reddito di 37.500 € (circa 2.000 € netti al mese), che oggi pagano 10.570 € ciascuno di IRPEF, non si può fare un calcolo secondo il nuovo sistema, perché delle altre due aliquote non è ancora chiaro quale sarà la percentuale e se saranno calcolate sul nucleo familiare o sul singolo contribuente.

Io ritengo che non è questo il momento di abbassare le tasse: prima la riduzione del debito pubblico. Se proprio si vogliono fare delle modifiche, gli scaglioni andrebbero aumentati, per rendere più cogente la progressività della tassazione prevista dal’Art. 53 della Costituzione. 

Se poi si  si vogliono abbassare le tasse, è evidente che bisogna farlo sui redditi più bassi: in tal modo, la riduzione avrebbe effetti anche sui redditi più alti (vedi simulazioni).

Perché ciascuno possa agevolmente simulare varie possibilità di variazione di aliquote e scaglioni e paragonarle al sistema attuale, fornisco qui un file di Excel appositamente predisposto.

SIMULAZIONI SCAGLIONI DI REDDITO E ALIQUOTE IRPEF